Intervista a Ambra Boschi di Modalità: unico concept store sostenibile a Faenza. – Good Sustainable Mood
preloader
Condividi

Intervista a Ambra Boschi di Modalità: unico concept store sostenibile a Faenza.

Good Sustainable Mood Agosto 18, 2020 0 comments

Good è una startup che crede nella community e nella condivisione dei valori di innovazione, sostenibilità e bellezza. I nostri clienti sono anche tutti quei negozi e concept store che credono sia possibile “fare la differenza un capo alla volta”. Conosciamoli meglio!

Oggi parliamo con Ambra Boschi, titolare di Modalità a Faenza.

Ciao Ambra, raccontaci un po’ di te, chi sei?

Sono Ambra Boschi, madre, moglie e lavoratrice.
Impegnata in campo sociale da sempre, detesto le ingiustizie.

Dopo una Laurea in Scienze della Formazione – educatore professionale, presso l’ateneo di Bologna mi sono buttata nel mondo del lavoro come socia-dipendente di una cooperativa sociale che opera naturalmente nel settore sociale.

Ho 42 anni, e mi piacerebbe dire che la mia vita ha visto solo gioia e realizzazione.
Non è così.

Sono una come tanti, con alle spalle una malattia importante, travagli lavorativi e ansie incontrollabili che hanno contribuito ogni volta a farmi prendere atto che sarebbe stato meglio certamente non stagnare in inutili fantasie ma rimboccarsi le maniche e costruire il mio benessere assieme a quello altrui.

Da poco ho scoperto anche il mondo della formazione come docente, decisamente entusiasmante e ricco di stimoli, adoro i gruppi di lavoro in cui attraverso un dialogo aperto sia possibile apprendere tutti assieme qualcosa di nuovo.

In questa mescolanza di situazioni, un posto d’onore lo merita la mia famiglia, che nonostante la mia pragmaticità, mi è sempre a fianco e mi ispira ogni giorno.

Come nasce “Modalità”?

Dalla precedente premessa, negli ultimi anni, sentendo l’esigenza di rinnovare il mio bagaglio culturale, esperienziale e aggiungere del bene al bene, ho deciso (fosse facile decidere all’istante, non è così, ci ho pensato almeno millemila volte, non credete alle favole) in primis di seguire corsi di formazione riguardo l’imprenditoria e, attraverso vari stimoli e suggestioni dettati dalla lettura e visione di documentari riguardanti il concetto di Slow Fashion e Fashion Revolution, di aprire poi un’attività a Faenza: un negozio di abbigliamento e accessori etici e sostenibili (ho già detto che detesto le ingiustizie, vero?).

L’esigenza interiore di ritmi umani, di qualità della vita personale e lavorativa che coincidessero con il mio ideale di benessere ha permesso di sentire finalmente lo slancio necessario per avventurarmi in questa nuova, e ora più che mai necessaria, realtà.

MODALITÁ, questo è il nome, incarna il rispetto per tutti i ritmi e lascia spazio all’immaginazione di ognuno di noi nel sentirsi il più naturali possibili. 

Perchè hai deciso di scegliere Good Sustainable Mood?

Ho scelto e continuo a scegliere Good perchè è fondato da un team dinamico e innovatore, capace di interpretare la necessità di un mercato saturo di proposte “usa e getta” e di offrire creazioni di qualità che vanno al di là sicuramente dell’estetica imposta dai canoni del consumismo.

Il lusso, a mio parere, al giorno d’oggi non è più caratterizzato da milioni di lustrini, volant e forme accattivanti che purtroppo spesso nascondono la storia di un prodotto.

Per quanto mi riguarda, il Lusso, con la L maiuscola, è una filiera trasparente, è la consapevolezza di ciò che acquistiamo e ciò che vendiamo. E’ il toccare con le proprie mani il lavoro altrui e portarlo in giro con noi, onorandolo del suo valore.

E’ dignità lavorativa per chiunque ricerca la qualità.
Good traduce tutto questo in qualcosa di concreto.

Cosa dicono le tue clienti di Good?
Le persone che entrano in negozio sono incuriosite da questi nuovi tessuti, mi spieghi meglio, interessante-, ed una volta toccato il prodotto confermano a prima vista la qualità, che si sente sotto la mano.
 – E’ qui che si vende il cotone di qualità? altri clienti che con il passa parola, si affacciano alla porta del negozio.
Son soddisfazioni nuove per me, e mi danno anche la possibilità di avere un rapporto più aperto e coinvolgente con il cliente.
L’acquisto diventa così un’esperienza per entrambi: venditore e acquirente.

Una parola per descrivere Good? 
Efficace.

 

Sei interessato/a a inserire i capi Good Sustainable Mood all’interno del tuo punto vendita?

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *