Come posso eliminare il fast fashion dal mio armadio? 5 consigli pratici – Good Sustainable Mood
preloader
Condividi

Come posso eliminare il fast fashion dal mio armadio? 5 consigli pratici

Good Sustainable Mood Novembre 8, 2021 0 comments

Ti sarà sicuramente capitato, passeggiando tra le vetrine dei vari fast fashion, di vedere una camicetta di tendenza in quel momento, ad un prezzo ridicolo, e pensare: “come posso non comprarla”? 

Per poi ritrovarla qualche mese dopo inutilizzata nel tuo armadio, perché non è più di moda. 

Oggi vogliamo consigliarti 5 modi per ridurre o addirittura eliminare i capi fast fashion dal tuo guardaroba!  

1) Trova il tuo stile invece di seguire la moda del momento 

Il modo più semplice per cadere nell’acquisto di prodotti fast fashion, è il voler seguire il trend del momento. 

Ti consigliamo, invece, di trovare il tuo stile personale e concentrare i tuoi acquisti in capi “timeless” e di qualità.

In questo modo, avrai abiti che resteranno in perfette condizioni per anni e che soprattutto, troverai sempre belli. 

2) Compra capi che si possano utilizzare in più occasioni 

Un buon modo per avere un armadio ben strutturato, è non differenziare i capi al momento dell’acquisto. 

Vi sarà capitato di acquistare un vestito appositamente per un’occasione, per poi non utilizzarlo più, oppure di comprare vestiti “da lavoro” piuttosto che vestiti “da sera”, differenziandoli. 

E’ importante invece, comprare capi che, se abbinati nel giusto modo, siano adattabili a qualsiasi contesto, così da sfruttare al meglio ogni pezzo e ridurre l’inutilizzo di vestiti.

3) Guarda sempre le etichette del prodotto prima di acquistarlo


E’ fondamentale quando si acquista un capo, guardare l’etichetta per capire dove è stato prodotto e che materiali sono stati utilizzati per realizzarlo, per evitare di riempire il proprio guardaroba di capi con durata breve e di bassa qualità. 

Ti faccio un esempio:

Entri in un negozio e vedi un cappotto trendy che costa “solo” 29 euro, apparentemente ad un prezzo d’occasione. 

Guardando l’etichetta ti accorgi che è composto per il 100% da poliestere, ovvero una fibra sintetica interamente prodotta dall’uomo con materiali chimici di bassa qualità, e che ogni anno produce gas serra pari a quelli rilasciati da più di 180 centrali elettriche a carbone. 

Capisci, dunque, che quei 29 euro non sono per niente un affare?

4) Focalizzati sul cost per wear invece che sui prezzi apparentemente bassi  dei capi

Dietro il prezzo basso dei prodotti fast fashion non si nasconde un affare, tutt’altro. 

E’ fondamentale durante l’acquisto, focalizzarsi sul cost-per-wear, più che sul prezzo del capo che stai acquistando.  

Il cost per wear, (di cui abbiamo parlato nel nostro articolo “Il Cost Per Wear e il (non) costo della sostenibilità”),

è il costo reale di un prodotto rapportato a quante volte lo usi.

Facendo questo calcolo ti renderai conto che, il prodotto fast fashion che ritenevi un affare, in realtà, arriverai a pagarlo più di un capo qualitativamente più alto.

5) Reinventa capi di qualità che hai già, facendo delle modifiche, e dandogli una nuova vita

L’ultimo consiglio che voglio darti è di reinventare i capi che già hai, invece di continuare a comprarne di nuovi con una bassa qualità.

Questo, ti permetterà di sfruttare al meglio ogni capo acquistato, di realizzare capi esattamente come li desideri, e di avere un guardaroba in continua evoluzione.

Ti è piaciuto questo articolo? 

Condividi con un* amic* e rimani aggiornato sulle Good news iscrivendoti alla nostra newsletter!

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *